fondazione nenni loading fondazione nenni loading

I FONDI

La Biblioteca della Fondazione, costituita dal nucleo originario della Biblioteca personale di Pietro Nenni, costantemente ampliata e aggiornata con donazioni e un’attenta politica di acquisizioni, è aperta regolarmente al pubblico dal 1985.
Un patrimonio librario di oltre 23.000 volumi e di 2.500 opuscoli, specializzato nelle scienze storiche, giuridiche, sociologiche e politologiche, sviluppatosi sull’asse centrale delle origini e dell’evoluzione della democrazia, del socialismo e dei movimenti di massa. Nella biblioteca sono presenti molte opere uniche. Recentemente sono stati donati i Fondi Michele Pellicani e Francesco Gozzano.

La Biblioteca della Fondazione Nenni fa parte del Polo SBN delle Biblioteche pubbliche Statali di Roma. 

La Fondazione possiede i seguenti fondi bibliotecari:
Fondo Pietro Nenni, specializzato nella storia del movimento operaio e socialista; un fondo con numerosi volumi unici e introvabili;
Fondo Francesco Albertini, ricco di testi unici, edizioni rare, pubblicazioni in lingua originale, alcune risalenti alla fine dell’ottocento;
Fondo Giuseppe Manfrin, un corpus di circa 700 riguardanti la storia del socialismo in particolare del Polesine che, ormai introvabili, celebrativi e commemorativi della figura di Giacomo Matteotti;
Fondo Walter Briganti, circa 200 volumi di storia economica, in particolare del mondo delle cooperative;
Fondo Massimo Fichera, 180 volumi in particolare pubblicazioni di sociologia, storia contemporanea e storia del cinema;
Fondo Carlo Pagliani, 155 volumi riguardanti analisi dell’economia italiana ed europea ed il piano di industrializzazione del Mezzogiorno;
Fondo Argirio Bergamaschi, 220 testi sul fascismo ed il secondo dopoguerra;
Fondo Cesare Bensi, 1300 volumi di storia, politica ed economia con le collezione complete di alcune collane storiche di case editrici come Feltrinelli, Einaudi, Comunità.

FAI LA TUA RICERCA: 

Schermata 2016-07-14 alle 11.33.09