Partner

Le attività della Fondazione Nenni sono sostenute da alcuni Enti pubblici e privati.

logo_uil_2

 

UIL

La UIL è il principale partner e sostenitore della Fondazione Nenni. La Fondazione promuove diverse iniziative, attività di ricerca e formative  in sinergia con l’Unione Italiana del Lavoro, con l’obiettivo di favorire l’approfondimento dei temi della memoria storica, dell’attualità politica e sindacale (soprattutto ambito del lavoro e disuguaglianze) e del riformismo italiano.
www.uil.it


 

FEPS

La Fondazione è membro della FEPS (Foundation for European Progressive Studies), con la quale promuove, in partnership con altri Istituti di europei attività di ricerca e formative a carattere europeo.
https://www.feps-europe.eu


Ministero per i beni e le attività culturali (MIBAC)

La Fondazione fa parte della tabella triennale del MIBAC 2018-2020. Inoltre alcune pubblicazioni sono sostenute dal Ministero, Direzione Generale Istituti culturali.
www.beniculturali.it


Regione Lazio, Assessorato alla cultura

La Fondazione è inserita nella tabella triennale dell’assessorato Cultura, Arte e Sport della Regione Lazio regolata dalle legge 42/1997. In seguito ai finanziamenti avuti grazie a questa legge ha provveduto ad informatizzare il patrimonio archivistico e bibliotecario, a realizzare ricerche e pubblicare volumi di carattere storico-politico.
www.culturalazio.it


Biblioteca del Senato

Si è conclusa l’inventariazione informatica e la digitalizzazione dell’Archivio Nenni e l’inventariazione informatica dell’Archivio Giugni, grazie al sostegno della Biblioteca del Senato, con la quale periodicamente la Fondazione organizza convegni e presentazioni di libri
www.senato.it/biblioteca


Farmindustria

Grazie al contributo di Farmindustria si è proceduto alla sistemazione dell’ultima parte dell’Archivio Giugni.
www.farmindustria.it


Inoltre la Fondazione Nenni collabora con numerosi Enti locali, tra cui il Comune di Poggio Mirteto, l’Unione dei Comuni della Bassa Sabina, il Comune di Magliano sabina, la Fondazione della Cassa di Risparmio di Faenza ed altre importanti realtà locali, in progetti e attività culturali.

Collabora inoltre con numerose Istituzioni culturali italiane ed europee tra cui: Fondazione Basso, Fondazione Brodolini, Fondazione Turati, Fondazione Di Vittorio, Fondazione Ebert, Forum Nazionale dei Giovani.