Premio Nenni

«Con che amore io vedo lei, acerbo,/ gli occhiali e il basco d’ intellettuale,/ e quella faccia casalinga e romagnola/ in fotografie che, a volerle allineare,/ farebbero la più bella storia d’ Italia, la sola» Pier Paolo Pasolini

 

“Premio Nenni”: Un Premio di buona politica, pace e democrazia.

Dal 2014 la Fondazione Nenni ha deciso di indire un premio annuale intitolato a “Pietro Nenni” Un Premio di buona politica, di democrazia e di pace.

Per Pietro Nenni la democrazia era essenzialmente costume morale e fede nel progresso. Durante la sua lunga vita politica si è sempre speso contro la deriva morale della politica.
Disse in un intervento nel 1954 “Le crisi delle società ormai esauste e la loro fine si annuncia sempre con lo sfacelo morale. Così le civiltà antiche. Così Atene e Roma. Così la Chiesa romana e avignonese nel medioevo prima della Riforma. Così nei tempi moderni e contemporanei la monarchia, la nobiltà…”.

Il premio è un occasione per parlare di buona politica, dell’importanza della cultura nel nostro Paese, premiando chi si impegna quotidianamente con onestà e competenza.

Destinatari del premio

Il Riconoscimento viene assegnato annualmente dalla Fondazione Pietro Nenni a chi si impegna per i diritti dei lavoratori, per la difesa dei diritti dei più deboli, per l’uguaglianza, per il benessere della collettività, per la lotta alle mafie e alla corruzione, per la salvaguardia dell’ambiente.
Le figure che presentiamo raccontano una società dinamica e coraggiosa, che punta sull’ambiente e la legalità, investe sul domani, innova e combatte per i propri ideali.
Un Premio di buona politica, di democrazia e di pace.

Vincitori
2014
Iaia Calvio
2015 
Palmiro Prisutto
2016
Giuseppe Tamburrano
Federica Angeli (Premio Speciale)
Mimmo Lucano(Premio Speciale)
2017
Rino Formica
Stefano Bonaccini(Premio Speciale)
Salvatore Biasco(Premio Speciale)
Milena Gabanelli(Premio Speciale)
2019 
Luca Attanasio