TERRA ROSSA, LA MINIERA DI MONTECATINI DI SAN GIOVANNI ROTONDO (1936 – 1973). DALL’AUTARCHIA AL SOGNO DELLA GRANDE INDUSTRIA

Il libro di Antonio Tedesco (con la prefazione di Daniele Stasi) fa parte della Collana di studi storici e politici della Fondazione Pietro Nenni ed è edito da Edito da Arcadia Edizioni. 

Il libro ricostruisce, dopo quasi cinquant’anni dalla sua chiusura, la storia di uno dei più grandi siti minerari italiani che da una parte rappresentò una forma tangibile di riscatto economico per un’area molto arretrata del Mezzogiorno, dall’altra fu segnata da un numero considerevole di tragedie, infortuni e vittime a causa della pericolosità delle tecniche estrattive e dal mancato rispetto delle misure di sicurezza. Nel libro emerge il volto duro del capitalismo italiano contrario ad accogliere le legittime rivendicazioni operaie e sindacali e l’antimeridionalismo di una certa classe dirigente politica ed imprenditoriale che si oppose tenacemente allo sviluppo industriale di quell’area.