Avviato il progetto di digitalizzazione delle foto dei Congressi del Psi

Grazie al cofinanziamento della Regione Lazio, Ufficio Cultura, a breve partiranno i lavori di digitalizzazione di un pezzo importante del patrimonio fotografico della Fondazione Pietro Nenni. Nello specifico il progetto prevede la digitalizzazione delle foto che riguardano i congressi del Psi dal 24° al 46°. Si tratta di circa 1500 immagini che raccontano quasi mezzo secolo di storia del socialismo italiano: dal congresso del PSIUP del 1946, in cui fu aspro il confronto tra “fusionisti “ e “autonomisti” (preludio della scissione del 1947), fino all’ultimo grande congresso del 1991. Le immagini descrivono i momenti salienti dei congressi e ritraggono i dirigenti, dai più noti (Nenni, Pertini, Morandi, Basso, Saragat, etc.) ai meno noti e i congressisti (folla, stand, oppure momenti di svago o attività connesse al congresso). Notevoli le immagine realizzate in esterna nelle diverse sedi congressuali (Roma, Firenze, Bologna, Venezia, Milano, etc.) e quelle che ritraggono gli ospiti stranieri o le delegazioni degli altri partiti politici. Il progetto intende valorizzare questo grande patrimonio e renderlo fruibile dal sito della Fondazione Nenni. Al tempo stesso il progetto di digitalizzazione consentirà di salvaguardare e conservare al meglio le immagini.
Un patrimonio che sarà messo a disposizione di studiosi e ricercatori.