L’Avanti! di Nenni (1921-1925), una pubblicazione della Fondazione Nenni

 

Autore: Fabio Ecca
Collana:  Bussole della Fondazione Nenni
Casa Editrice: Arcadia Edizioni
Anno: luglio 2020
Pagine: 160

Sinossi: Il libro ripercorre il primo periodo di Pietro Nenni all’Avanti! e le sue battaglie contro il fascismo, portate avanti anche sulle pagine del quotidiano socialista. Nenni nel 1921 aderisce al Psi, dopo tanti anni di militanza nel Partito repubblicano, e in breve tempo, diventerà uno dei protagonisti del socialismo italiano.
Dalla prefazione di Ugo Intini: “Fin da ragazzo, ho visto Pietro Nenni come il mio mito. E tuttavia, dal libro di Fabio Ecca ho appreso su di lui molto di nuovo. Con passione e competenza, ma anche con una esposizione affascinante, ha riportato alla luce e scritto fatti assolutamente inediti. E bisogna ringraziarlo di cuore.
Colpisce il capovolgimento di un pilastro importante per la propaganda fascista: la presunta crociata di un movimento giovane e rivoluzionario contro la corruzione del vecchio sistema parlamentare. Un tema, questo, che d’altronde viene riproposto ciclicamente da sempre nuovi protagonisti nella storia italiana. Al contrario, come già aveva denunciato Matteotti (che secondo molti anche per questo fu ucciso) il fascismo nascente si rafforzò attraverso le intese più spregiudicate con il potere economico. L’immagine dei pescicani, ovvero dei grandi profittatori di guerra, fu diffusa proprio dall’Avanti! durante il primo conflitto mondiale e proprio i pescecani, come premurosi delfini, hanno fatto navigare Mussolini verso il potere”.

Il libro (12€, 160 pagg.)è ordinabile dal sito della Casa editrice: arcadiaedizionilibri.it